venerdì 8 giugno 2018

Young Signorino: un furbo personaggio


Nel futuro ognuno sarà famoso al mondo per 15 minuti (Andy Warhol)

Quando per la prima volta ho visto il video della canzone Mmh ha ha ha di Young Signorino, sono rimasto alquanto interdetto. La prima reazione sarebbe stata quella di rigurgitare una serie di improperi su come, anche musicalmente stiamo cadendo sempre più in basso.
Certo parlare di musica in questo caso è quanto meno fuori luogo, ma prima di lanciarmi in invettive contro questa nuova figura, ho voluto cercare di capirci qualcosa di più.
Young Signorino, al secolo Paolo Caputo, è sostanzialmente un personaggio e niente più perché quello che fa, tutto si può dire, tranne che sia musica. Eppure c'è chi, pur criticandolo, accosta il suo modo di cantare, emettendo versi, allo scat-singing tipico dello jazz...Ora, io di musica ci capirò gran poco, ma un'affermazione del genere mi sembra, per lo meno, azzardata.



Detto ciò, si può tranquillamente affermare che Signorino sia furbo dato che è riuscito a far parlare di se in lungo e in largo, ottenendo, se non un vero e proprio successo, almeno un'enorme visibilità.
Non posso giudicarlo come persona, dato che non lo conosco personalmente e che quello che mostra di se, durante lo spettacolo e durante le interviste, potrebbe essere parte del personaggio.
Dice di essere il Marilyn Manson italiano, altro personaggio discutibile, ma che almeno fa musica; dice di essere il figlio di Satana, senza però motivare tale affermazione; dice che tra le sue influenze maggiori c'è Ludovico Einaudi...Non ho capito dove nei suoi brani si senta tale influenza, ma già il fatto che lo conosca è una buona cosa, se non fosse che in un intervista a Matrix di Chiambretti, ha affermato candidamente di non conoscere né Orietta Berti, né Otis Redding e se per la prima ci posso anche sorvolare, per quanto riguarda il secondo non sarei così generoso, dato l'importanza che ha avuto nel mondo della musica.
Continuo a sperare che tutte queste portate, alcune delle quali che contrastano tra di loro, facciano parte della recita che Paolo ci sta proponendo, un po' come alcune soubrette che fanno la parte dell'oca giuliva, pur non essendo per nulla stupide.
Una speranza che temo essere vana, non mi da per nulla l'impressione di essere così intelligente, però, come ho già detto è molto furbo e se anche se alla fine sarà solo una meteora, avrà comunque raggiunto il suo scopo.

14 commenti:

  1. sai Marco io prima di leggere una serie di post su facebook nemmeno sapevo della sua esistenza, ancora non ascoltato nulla di suo e benchè non sia una bacchettona sono rimasta meravigliata da quanti ragazzi ci siano in giro con i visi tatuati e gli atteggiamenti da bulletti. mi chiedo ma questi stessi ragazzi che adesso osannano young signorino tra 15 - 20 anni saranno ancora felici di averlo fatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah..io credo che presto ci dimenticheremo di questo fenomeno...

      Elimina
  2. Da una parte non mi dovrei scomporre: nel senso che oggi vanno di moda questi personaggi qui, tra i giovani, quindi bisogna prenderne atto :D. Allo stesso tempo negli anni '80 andavano di moda gli italiani che si fingevano inglesi e facevano la dance, tipo Baltimora - Tarzan Boy.

    Ma appunto decisamente meglio la dance italiana degli anni '80 che questa sequela di rapper, sigh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dal mio punto di vista, le due cose non sono nemmeno paragonabili...Per quanto potesse non piacere, quella di Baltimora era musica...Quella che fa questo soggetto non so nemmeno come definirla...

      Elimina
  3. Riccardo ha ragione è una questione di moda.
    Adesso stan pompando per far tornare in auge i 90.
    Sarebbe ora ...i revival anni 80 han stufato!
    Signorino glielo ho scaricato a mia figlia di nove anni sul lettore mp4 credendo di fargli cosa gradita.
    Mi ha detto di cancellarlo subito dalla playlist!
    A me fa ridere la risposta italiana a Manson.
    Stiamo a vedere come riuscirà a sopravvivere.
    A parodie sta andando alla grande :)
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh...io credo che non mi stancherò mai dei revival anni 80, ma capisco cosa vuoi dire...
      Tua figlia pare avere molto sale in zucca...Bravissima!

      Elimina
  4. Mai come in questo caso il "No comment" è d'obbligo :D

    RispondiElimina
  5. Dice di essere il figlio del diavolo e via dicendo...
    Live va maluccio.
    Ma comunque è riuscito a parodiare la Dark Polo Gang, secondo me.
    Un genio, o quasi.
    Ma adesso, che sparissero tutti (e male XD)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si...nel suo piccolo è un genietto...sta facendo parlare di se, pur non essendo nulla di speciale...Ma credo e spero sia una moda passegera

      Elimina
  6. Questo riesce ad avere su Youtube più pollici giù che pollici sù nei suoi video, e riesce comunque a farsi notare.. sarò anziano ma io la "trap" la devo ancora capire

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai come si dice...Bene o male, l'importante è che se ne parli...Ahi noi...

      Elimina
  7. Che non conosca Otis Redding non è poi così sorprendente: ci vorrebbe un po' di cultura musicale e di gusto.
    Diciamo che è 90% personaggio e 10% musicista, dove la musica è - ahimé - quel che è. Non voglio smontare a prescindere, se a qualcuno piace ben venga, però non è certo di mio gusto. Però a me da disturbo anche Jovanotti, quindi con me parte svantaggiato.
    Comunque non vedo per lui una carriera particolarmente lunga. Dà più l'idea del fenomeno da youtube, a meno di sorprendere in futuro con una qualche virata. Ma non lo credo probabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ma se si ritiene un musicista, un minimo di conoscenza dovrebbe averla...Poi, come dici tu, di musicista ha gran poco...Se invece fa tutto parte del suo personaggio, forse la cosa è anche peggio, perché c'è chi lo segue e questo la dice lunga sulla cultura musicale che stiamo vivendo...

      Elimina