sabato 17 febbraio 2018

Le sigle di ieri, per me le migliori...




Qualche settimana fa, chiacchierando con la mia fidanzata, si discuteva su quali fossero le sigle dei cartoni animati migliori. Lei, più giovane di me di una dozzina d'anni, preferisce quelle della sua giovinezza, mentre io quelle della mia.
Si, va bene, anche quando ero bambino io, sono state prodotte sigle bruttine, come ne sono state fatte di belle anche ora che sono adulto, ma generalmente parlando sono sempre convinto che quelle scritte tra gli anni 70 e gli anni 80 siano decisamente migliori e questo perché una volta c'era quel piccolo oggetto che risponde al nome di quarantacinque giri che doveva vendere più copie possibile e per questo venivano chiamati fior fiori di musicisti per scriverle e interpretarle.



Da piccolo ne avevo una montagna di questi dischi, poi una volta, pensando che cominciassi a essere troppo grande, mia mamma li regalò tutti, ma ancora li ricordo con affetto.
Proverò ora a esaminare alcune di queste sigle e dico proverò perché musicalmente sono abbastanza ignorante, dunque non sarei in grado di usare termini tecnici o precisi, ma vedremo di capirci comunque e se farò qualche sbaglio o imprecisione, sarò lieto di essere corretto.
Ma ora cominciamo:


Questa è la sigla de: "Astro robot contatto ypislon" e la prima cosa che salta all'orecchio è la base ritmica...E' una figata pazzesca ed è di una carica energetica più unica che rara...Del resto dietro alla musica e al testo c'è un tizio che risponde al nome di Vince Tempera...e scusate se è poco...

E sempre il maestro Tempera ha scritto quest'altra sigla:





A meno che non abbia l'orecchio del tutto fuso, qui c'è una base blues...Oh...Un blues come sigla di un cartone animato...ma quando mai oggi?


Ora inserirò un paio di sigle dei mitici "Cavalieri del re", autori tra l'altro della sigla originale di "Lady Oscar" che però non sarò tra quelle prese in considerazione qui di seguito.


In questa sigla si parte con un coro che ricorda quelli delle tribù africane e poi c'è quella stupenda voce femminile, potente, ma delicata che fa invidia a tante voci più "importanti"


A farla da padrone qui è il testo: dolce, poetico, malinconico e addirittura potrebbe essere decontestualizzata dal cartone animato per essere dedicata direttamente al romanzo di De Amicis.


Ne "La ballata di Fiorellino" la base sembra addirittura un valzer e l'arrangiamento è sostenuto da un piano hawaiano e una batteria synth

Altra sigla che spacca è quella di "Blue Noah"


Partiamo col dire che il paroliere qui è Franco Migliacci, uno che ha scritto cose come "Nel blu dipinto di blu", "C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones", "Ma che freddo fa" e moltissime altre canzoni che fanno parte della storia musicale italiana.
Poi c'è la base musicale, scritta da Douglas Meakin, leader dei Superobots che hanno cantato tante altre sigle. Mica male l'uso delle chitarre no?

Potrei andare avanti quasi all'infinito, in quegli anni ce n'erano di sigle pazzesche alcune delle quali le preferisco a quelle che ho qui inserito, ma ho cercato di pescare di qua e di là, in modo da mostrare la varietà di stili e che venivano usati.

Concludo con un'ultima sigla, scritta e cantata sempre da un cantautore, forse non tra i più celebri, ma che ha avuto un bel po' di successo; Nico Fidenco.
Ascoltate ancora una volta le parole, perché ancora una volta, in alcuni passaggi, si può quasi parlare di poesia.



Ah, no un'attimo...dimenticavo una alle quali sono più legato, anche perché il cartone animato in sé era stupendo:



E ora ho concluso davvero e lascio a voi la parola...


12 commenti:

  1. Astrorobot è bellissima. Non guardavo i cartoni dei robottoni (sono di qualche anno dopo!), non c'era youtube, ma le sigle le conoscevo bene. La radio che ascoltavo, infatti, addirittura le trasmetteva integrali o faceva dei mixaggi (che tempi, le radio anni '80-'90!). Di Nico Fidenco io citerei ovviamente Bem.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici bene, una sigla che oggi non verrebbe mai trasmessa dato il testo piuttosto macabro e violento...

      Elimina
  2. Sono generazione '90 per quanto riguarda i cartoni, anche perché di questi davvero pochissimi ;)
    Comunque se vuoi sapere le mie eccole qui http://pietrosabaworld.blogspot.it/2016/05/le-mie-dieci-sigle-dei-cartoni-animati.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho dato un'occhiata alle tue sigle. Sai che le ricordavo peggio? Alcune tutto sommato non sono malaccio...

      Elimina
  3. La mia preferita tra queste è SAM. Un capolavoro che sento spessissimo, spacca musicalmente con quei tamburi ovattati.

    Moz-

    RispondiElimina
  4. Tutte bellissime, anche se io adoravo la sigla molto stile band inglese di Arrivano i Superboys. :-)

    RispondiElimina
  5. Ma le migliori sono quelle di Cristina. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, anche Cristina D'Avena ha qualche sigla che mi piace, ma in genere è troppo zuccherosa per i miei gusti...

      Elimina
  6. Ciao.
    Son del 1969 quindi negli anni 80 di 45 giri ,33 e Mix ne ha suonati davvero parecchi il mio giradischi.
    Io son cresciuto a Goldrake , Mazinga e Jeeg e tanti altri robottoni,ma di Astrorobot proprio non ho ricordo.
    Delle sigle che citi conosco solo Kimba e Conan.
    Quella di Conan la trovo ancor oggi stupenda.
    Ricordo che da ragazzo avevo raccolto un pò di sigle in formato 45 giri da miei amici e le ho riversate in una musicassetta.
    Mi ricordo di un 45 giri in vinile blu con la sigla di Capitan harlock e addirittura ho registrato la sigla del telefilm "La banda dei cinque"...peccato che non ho più uno stereo con lettore di cassette per riascoltarla.
    Per fortuna ora si riesce a scaricare tutto quello che si vuole dal web...
    Bem ha una bella sigla come lo era il cartone.
    Una curiosita' , ma dove sono le radio che trasmettono sigle di cartoni animati?
    Dalle mie parti (son veneto)non ne ho mai beccata una!!
    Cristina D'avena è brava ma avere il monopolio delle sigle anni 90 e 2000 non mi è sembrato un vantaggio.
    Ricordi piu' la canzone cantata da lei che il cartone ,tranne forse solo Kiss me Licia e pochi altri titoli.
    Ha ...dimenticavo gli unici 45 giri di sigle di cartoni che ho avuto io da ragazzino erano Atlas uforobot (sicuramente per espresso mio desiderio) e Bia la sfida della magia (qua ho il dubbio che la sigla piacesse piu' a mamma che al sottoscritto).
    Massimiliano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, hai qualche anno più di me (io sono del 1975) e forse quando hanno cominciato a trasmettere gli Astrorobot eri già grandicello ed eri meno interessato ai cartoni animati...
      "La banda dei cinque" purtroppo lo ricordo appena come telefilm, ma la sigla mi piaceva un sacco ed era uno dei 45 giri che mettevo su più spesso.
      Non ho idea che fine abbiano fatto le radio che trasmettevano sigle dei cartoni animati...forse online si trova qualcosa...(ah sono veneto pure io)
      Cristina D'Avena ha fatto belle sigle, ma come dici tu avere il monopolio non è stato un bene per lei e oltretutto le hanno fatto rifare alcune sigle storiche che erano già bellissime, spesso con risultati deludenti.
      See you soon

      Elimina